Kostrena

Spiagge Kostrena

La penisola di Kostrena e lunga circa 10 chilometri e scende dolcemente verso la costa marittima. Lungo tutta la sua lunghezza si sono collocate meravigliose spiagge che durante l’estate sono visitate da migliaia di bagnanti. Le piu famose e le piu visitate sono quelle nell’insenatura di Žurkovo, poi Smokvinovo, Svežanj, Spužvina, Podražica, Nova voda e Perilo.

Sorgenti d'acqua dolce

Il mare lungo la costa di Kostrena e di una purezza molto alta, ma sempre di uno o due gradi piu freddo e la sua temperatura media estiva e di 22 gradi. Questo grazie alle numerosi sorgenti d’acqua dolce delle quali sono le piu grandi Perilo nell’insenatura Žurkovo, Stara voda, Perilo sotto il villaggio di Paveki e Perilo nell’insenatura Podurinj. Proprio queste quattro sorgenti furono usate fino al XX. secolo per il lavaggio del bucato e le donne dei villaggi vicini venivano qui con i cesti pieni di bucato dove lo lavavano in mezzo a storie e canti.

Kostrena e un vecchio e popolare paese marittimo, menzionato per la prima volta nel XV. secolo. La sua prima indipendenza comunale e stata raggiunta nel 1874, ma fú conservata soli due anni. Kostrena si divide in due parti in Santa Lucia ed in Santa Barbara, secondo i nomi delle due chiese che si trovano sul suo territorio.

Kostrena si trova nell’immediata vicinanza della citta di Fiume, incorniciata dall’insenatura di Martinšćica ed il golfo di Bakar. La penisola di Kostrena e lunga circa 10 chilometri e scende dolcemente verso la costa marittima. Lungo tutta la sua lunghezza si sono collocate meravigliose spiagge che durante l’estate sono visitate da migliaia di bagnanti. Le piu famose e le piu visitate sono quelle nell’insenatura di Žurkovo, poi Smokvinovo, Svežanj, Spužvina, Podražica, Nova voda e Perilo.

Kostrena e formata da circa 20 villaggi, molti dei quali hanno avuto il proprio nome secondo i nomi delle famiglie, ed il maggior numero di abitanti si trova a Vrh Martinšćica, Glavani, Santa Lucia, Rožmanići e Paveki.

Il caratteristico territorio del carso con le piante mediterranee e le famose gromače (muri a secco) di Kostrena ed il clima mite che qualche volta cede davanti agli impeti della bora, e una caratteristica del nostro paese.

Nell’elemento del mare si trova tutta la vita di Kostrena e dei suoi abitanti e con questo anche il loro orientamento essenziale, da quando la storia di Kostrena ricorda – la marineria. I capitani di Kostrena sono conosciuti in tutto il mondo ed il capitano Pavao Randić fú il primo a passare il canale di Suez alla sua apertura ufficiale. Erazmo Bernard Tićac partecipo come progettanta principale nella costruzione della prima nave commerciale a propulsione atomica "Savanah". Alla gloria ed al coraggio dei nostri marinai fu dato gran contributo da Kuzma Franolić che partecipo al salvataggio dei naufraghi dal "Titanic". Oltre ai famosi capitani ed i stimati costruttori navali, nella seconda meta del IX. secolo i proprietari navali da Kostrena Santa Barbara possedevano 20 navi e in 48 avevano una quota, mentre nello stesso tempo i proprietari di Kostrena Santa Lucia avevano 13 navi e una quota in altre 31. Purtroppo, a quei tempi oltre 200 marinai di Kostrena fecero rotta verso il cuore oscuro del grande azzurro.

Kostrena tiene alla sua vita culturale e sociale ed organizza le manifestazioni Jesen u Kostreni (Autunno a Kostrena), Proljeće u Kostreni (Primavera a Kostrena), gli eventi estivi, le Giornate del Comune, e durante l’inverno sono famose le maschere di Kostrena nella Sala di lettura popolare ed il Gruppo carnevalesco Špažićari che ogni anno rappresenta Kostrena nel Corteo internazionale carnevalesco a Fiume.

Oggi sul territorio del comune e attivo un gran numero di societa legate con le proprie attivita al mare le quali ottengono risultati significativi negli ambiti mondiali. Tra le societa piu famose conosciute oltre i confini croati sono il club di vela Galeb, il club per le attivita subacquee Kostrena e la societa di pesca sportiva Kostrena, la piu vecchia societa di questa zona. Gli abitanti di Kostrena sono fieri della loro societa di calcio Pomorac.

L'eredità archeologica di Kostrena

Sulle colline più in alto, sopra il comune di Kostrena, sorgono i castelli preistorici di Solin e Sopalj. La collina di Solin, con il sito archeologico, si trova sull’estremità nord-occidentale di Kostrena, sopra la profonda baia di Martinšćica e la valle di Sušačka draga. Un’ubicazione perfetta, occupata prima verso la fine del neolitico e poi, con la fondazione di una colonia, durante l’età del rame (IV e III millennio a.C.), dalla quale si apre una vista panoramica sulla zona orientale della città di Fiume.

Grotte e fosse di Kostrena

Sotto la superficie rocciosa, e sotto i piedi di numerosi visitatori e abitanti di Kostrena, si cela un mondo sotterraneo. Numerose sorgenti d’acqua fredda, vicino alla costa e sotto la superficie del mare, nascondono molte fessure sotterranee lungo le quali l’acqua potabile dell’entroterra segue il suo cammino verso il mare. Durante il suo corso, essa scorre tra fessure più grandi e spazi collegati alla superficie tramite canali sotterranei. Questi spazi sono chiamati grotte, se i canali sotterranei sono orizzontali, e fosse, se sono verticali.